Foodtech e Agritech: la tecnologia a servizio dell’agricoltura

20 Apr Foodtech e Agritech: la tecnologia a servizio dell’agricoltura

Idee innovative e tecnologia a servizio dell’Agribusiness. Questa l’ultima frontiera dell’evoluzione digitale che sposa il mercato del food a partire dalla terra per arrivare alle nostre tavole. L’Ufficio italiano per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale ha visto raddoppiare l’interesse, e soprattutto le proposte, nel contest lanciato per selezionare le migliori soluzioni in campo foodtech e agritech, utili a migliorare le condizioni socio-economiche e la sicurezza alimentare dei Paesi in Via di Sviluppo, nonchè fornire soluzioni pratiche a tutti quegli imprenditori che vogliono rilanciare l’immagine aziendale in rete e aprirsi a nuovi mercati.
332 i progetti presentati provenienti da 80 Paesi di cinque continenti, metodologie e vision a confronto che vedono protagoniste realtà differenti: Pmi, grandi imprese, startup, enti di ricerca, Università, istituzioni pubbliche e associazioni e Ong scese in campo per presentare tecnologie che saranno valutate secondo la rilevanza e innovazione dal punto di vista economico e sociale, sostenibilità ambientale ed economica di lungo periodo, concreta possibilità di replica ed estensione in diversi contesti, ricadute occupazionali attese e coinvolgimento e cofinanziamento dei proponenti. La premiazione, prevista per il 10 maggio, svelerà le ultime novità applicabili al settore, ma intanto…chi sono gli agricoltori 2.0? Sono giovani e donne con una propensione a innovare a prescindere dalla superficie coltivata o dal fatturato della loro azienda, hanno un alto grado di scolarizzazione e riconoscono nella tecnologia lo strumento per ridurre i costi, rendere efficiente la produzione e distribuzione e puntano a valorizzare la biodiversità, le specificità territoriali, la qualità e la sicurezza degli alimenti. Ma una grossa fetta del mercato è interessata al monitoraggio e agli interventi di precisione sulle coltivazioni, motivo per cui si registra una sempre più crescente richiesta di droni e sensori, nonché un’attenzione particolare alle genomica. Quando l’agricoltura era il traino del paese ed oggi può tornare ad esserlo con una marcia in più…

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.